L'aprile del giardiniere

 
Maple-budding
 "Aprile è proprio il mese giusto e benedetto del giardiniere. Gli innamorati vadano a quel paese con la loro esaltazione del mese di maggio; a maggio gli alberi e i fiori si limitano a fiorire, ma ad aprile spuntano; sappiate che tutto questo gemmare e germogliare, le gemme, i germogli e i getti sono la più grande meraviglia della natura, e non rivelerò su di loro nemmeno una parola di più; accovacciatevi voi stessi e frugate con un dito nella terra soffice, con il fiato sospeso, poiché il suddetto dito tocca un germoglio fragile e pieno. E' una cosa che non si può descrivere, così come non si possono descrivere con le parole i baci e altre poche cose." 
da L'anno del Giardiniere di Karel Capec - Ed. Sellerio
 
Quest'anno però, qui al Nord, la stagione è molto avanti per la mancanza di un vero e proprio inverno. I glicini sono in fiore, prunus e ciliegi deliziano gli occhi da giorni, ci contiene dalla frenesia dell'impianto di nuove essenze la paura di un freddo tardivo. Mah... fidarsi o non fidarsi? Nel contempo sono iniziate le mostre/mercato di fiori e piante. Il consiglio è quello di non fare acquisti compulsivi in vivai da grande distribuzione, ma di rivolgersi a produttori italiani che aprono con piacere le loro serre e sapranno consigliarvi con dovizia. E' piacevole andare a cercare nuove proposte e, sia terrazzo, sia giardino, ragionate bene sullo sviluppo e sulla compatibilità ambientale di quanto andrete a scegliere per risparmiarvi delusioni. L'ideale sarebbe avere già qualche idea "Vorrei un'erbacea (arbusto, albero) rifiorente, di colore rosa, perenne, per una zona semiombreggiata esposta a Est-Ovest, terriccio argilloso max. svilluppo in altezza e in larghezza, senza (o con) impianto di irrigazione." Una serie di informazioni come queste potrebbe essere veramente utile al vivaista per evitare errori.

Altri articoli...